Bolzano e dintorni


 

Territorio
Bolzano è situata alla quota di 264 m nella parte orientale dell’ampia conca originata dalla congiunzione delle valli di Isarco, Sarentina e dell’Adige. La conca è delimitata ad ovest dalla catena della Mendola (Mendel), a nord-ovest dell’Altopiano del Salto (Salten, 1.500 m), a nord-est da una cima minore del Renon (Ritten) chiamata Monte Tondo (Hörtenberg), e a sud-est dal Monte Pozza (Titschen, 1.619 m) sul cui versante settentrionale si trova la località Colle (Kohlern), il cui nome è spesso impropriamente usato per designare l’intero monte.

Clima
Il clima della città, situata in un fondovalle alpino, risulta essere continentale, con minime invernali molto spesso sotto zero e massime estive anche oltre i 40 °C; le precipitazioni sono piuttosto scarse, specialmente in estate e generalmente sotto forma di neve in inverno, mentre risultano essere abbondanti in estate, quando possono svilupparsi temporali, i quali quasi sempre sono associati a grandine, soprattutto nelle ore pomeridiane e serali, per il contrasto di masse d’aria di diverso tipo.
Le aree del territorio comunale situate a quote superiori sono caratterizzate da un clima alpino, i cui caratteri variano in funzione dell’altitudine, dell’orografia e dell’esposizione. D’estate fa molto caldo e in inverno abbastanza freddo, per colpa anche della posizione in una conca che impedisce il ricambio d’aria.

Storia
La città di Bolzano viene spesso chiamata “La porta delle Dolomiti”. La storia di questa città, di circa 100.000 abitanti, risale ad oltre 2.000 anni fa.
Il visitatore che giunge a Bolzano probabilmente capirà immediatamente il motivo per il quale la città è nota come “La porta delle Dolomiti”. Il Catinaccio (Rosengarten) – una delle montagne più conosciute delle Dolomiti – è visibile molto bene dal vecchio centro storico della città.
I primi elementi della storia di Bolzano risalgono al I secolo AC, quando le legioni romane fondarono in questo luogo un presidio per i loro spostamenti verso nord.
La città di Bolzano fu fondata oltre 800 anni fa. Attraverso i secoli, è stata un luogo importante per il commercio tra i paesi posti rispettivamente a sud e a nord delle Alpi. Bolzano è sempre stata un punto di incontro per culture diverse. In epoca medievale, i commercianti vendevano i loro prodotti sotto i portici, i cosiddetti “Lauben”, nella parte storica della città che ospita oggi numerosi negozi e boutique.
Gli edifici del vecchio centro storico sono caratterizzati da un’architettura gotica. La cattedrale e i numerosi castelli circostanti sottolineano il ruolo importante avuto dalla città a quell’epoca.
Fino al 1918, Bolzano fu parte dell’Impero Austro-Ungarico. Da allora, è diventata parte dell’Italia. Per questo motivo, molti edifici situati nelle parti più nuove di Bolzano sono caratterizzati dall’architettura razionalista del periodo fascista.
Oggi, Bolzano è una città fiorente con un’economia forte, basata sui servizi e sul turismo.